In cinquecento in corteo dal Faraday per il non funzionamento dei termosifoni

15940950_1207674209286697_1710167277492925383_nRoma, 12 gennaio – Questa mattina cinquecento studenti dell’ITI Faraday non sono entrati a scuola perché l’impianto di riscaldamento non è funzionante. Gli studenti hanno srotolato uno striscione con scritto “Termosifoni spenti, istituzioni assenti, ma a rimetterci sono sempre gli studenti”.Alla protesta hanno dato supporto i ragazzi del Blocco Studentesco, che hanno eletto un rappresentante d’istituto all’interno della scuola. La manifestazione di oggi è la conferma dei buoni rapporti fra gli studenti del Faraday e il movimento studentesco di CasaPound . “Troviamo assurdo -affermano gli studenti dell’ITI Faraday- che nelle aule della nostra scuola, come in altre di questo municipio, i termosifoni siano rimasti spenti proprio al rientro dalle vacanze natalizie a dispetto del clima rigido di queste settimane, creando un disagio a noi studenti e 16003152_1207674175953367_8537746498742720485_nanche al personale scolastico. Nonostante il sindaco Virginia Raggi – continua la nota – che nei giorni precedenti al rientro a scuola aveva promosso l’operazione ‘scuole calde’, la temperatura non permette di svolgere le lezioni. Operazione che si è rivelata un flop, utile solo a fare pubblicità alla sindaca. Gli studenti del Faraday non si fanno prendere in giro ed abbindolare -concludono i portavoce degli studenti e rappresentanti d’istituto Alessandro Aprile e Lorenzo Anzi- e continueremo a manifestare e combattere affinché le condizioni di diritto allo studio non saranno garantite, facendoci studiare in un luogo consono”.

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi