Roma, CasaPound impedisce mercatini rom abusivi ad Ostia

Roma, 28 maggio – Una trentina di militanti di CasaPound Italia ed alcuni residenti, questa mattina hanno impedito i mercatini rom abusivi ad Ostia. Il movimento ha occupato la strada bloccando fisicamente l’attività illegale dei rom in via delle Sirene. “Per mesi tutte le settimane siamo scesi in strada – spiega in una nota Cpi litorale romano – ma i rom si ripresentano in giorni diversi senza che nessuno intervenga. Vendono di tutto: dalla refurtiva di furti in negozi e appartamenti a quello che trovano rovistando nei secchioni dell’immondizia durante la settimana e perfino generi alimentari scaduti o di dubbia provenienza. Tutto ciò è inammissibile ed oggi abbiamo deciso di intervenire fisicamente al fianco dei residenti contro il degrado. Siamo in campagna elettorale e tutti i partiti parlano di chiudere i campi rom, di sgomberare gli insediamenti abusivi e di impedire i mercatini. La differenza è che mentre gli altri parlano, noi siamo gli unici – conclude la nota – a difendere i romani ed i quartieri di questa città”. CasaPound si era presentata allo stesso modo in via Oletta, sempre ad Ostia, due settimane fa con il candidato sindaco Simone Di Stefano interrompendo in quel caso i mercatini.

 

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi